Site icon Forza Italia Toscana

Gramigna: Made in Italy, chiediamo un Ministero ad hoc

Made in Italy lingua italiana
Condividi!
La responsabile del Dipartimento tutela del Made in Italy di Forza Italia Toscana Antonella Gramigna: “Made in Italy, chiediamo un Ministero ad hoc

“Made In Italy” e “Made in Tuscany” rappresenta certamente un punto cardinale per Forza Italia, che all’inizio di questa legislatura, ha presentato una proposta di legge per l’Istituzione del Ministero per la tutela, la promozione e il commercio internazionale dei prodotti italiani, e Dipartimenti regionali.

Con un documento ufficiale a firma della Responsabile del Dipartimento in Toscana, Antonella Gramigna, la proposta viene sollecitata.

E’ proprio nell’ottica di ” Partito aperto” , di ascolto e proposta, di inclusione e partecipazione, che è stato pensato questo progetto di inclusione delle diverse espressioni di ogni ambito che riguardi la cultura e la bellezza toscana, la sua artigianalità, e le PMI.

Idea che ha trovato ampio consenso anche nel Senatore Massimo Mallegni, che ha partecipato all’ ultimo incontro Live del Dipartimento Made in Italy.

Non dobbiamo inventare nulla è tutto scritto sapientemente nel libro di Berlusconi “L’Italia che ho in mente”, in cui viene indicata la linea politica per Forza Italia e il futuro possibile per l’Italia! Un compito difficile e impegnativo che oggi più di ieri risulta essenziale per ridare alla nostra “gente”, che in molti casi non crede più nella politica e quindi non va a votare, un appiglio per tornare a credere in qualcosa.

Mercoledì prossimo il Dipartimento Tutela del Made in Italy, chiuderà la serie di incontri del 2020, ai quali hanno partecipato l’Associazione “Made in Tuscany”, i professionisti Marco Baldocchi, genialità nella sua comunicazione attraverso il Neuromarketing, Jacopo M. D. Affinati, Managing Director di Gaia srl, con l’export in Usa e Paesi asiatici, con due esperti nel settore Food, che operano in Toscana, legati alla Unione Regionale Cuochi toscani: lo stellato Filippo Saporito, de La leggenda dei Frati a Firenze- Villa Bardini, e la chef Sara Barbara Guadagnoli.

Entrambi parleranno della cucina toscana doc, e le sue rivisitazioni. Altra ospite sarà Paola De Blase, enologa de I Veroni (Concorzio Rufina) con la quale si parlerà di vinificazione e qualità delle produzioni toscane. L’abbinamento vino e cibo, le nostre eccellenze di bontà e di qualità, molto amate all’estero, ed anche da noi, diciamolo, nel nostro Paese, saranno l’occasione per continuare quel filo conduttore che riguarda l’artigianalità toscana e le sue eccellenze da tutelare e preservare, oggi ancor di più con leggi ad hoc. Gli incontri, che hanno avuto centinaia di visualizzazioni, per interesse al tema, continueranno a Gennaio, con ulteriori espressioni del Made in Tuscany.

Antonella Gramigna, Responsabile Dipartimento Tutela del Made in Italy Forza Italia Toscana

Condividi!
Exit mobile version