Forza Italia Toscana

Sicurezza: Livorno città non sicura

Livorno, emergenza sicurezza: il Comune mantenga le promesse
Condividi!
Il Responsabile del Dipartimento provinciale Sicurezza di Forza Italia Livorno Davide Anselmi, insieme a Elisa Amato: “Livorno, Nessuna sicurezza per i cittadini, come emerge anche da un sondaggio online su un campione di circa 1000 persone realizzato dalla nostra forza politica”

La questione della sicurezza  riveste un ruolo fondamentale nell’ambito delle politiche locali.

Come sappiamo il tema ha assunto negli anni una rilevanza sempre maggiore per i cittadini e deve rientrare tra le priorità relative al governo di una città, in particolare ancora di più in questo periodo alla luce delle problematiche sociali acuite dalla pandemia.

Livorno non è esente da tutto ciò: una città che potrebbe essere un’oasi di tranquillità invece sta andando sempre di più degradandosi, una città con profonde sofferenze.

Una Livorno martoriata dalla microcriminalità e non solo, che non si riconosce più.

Nessuna sicurezza per i cittadini, come emerge anche da un sondaggio online su un campione di circa 1000 persone realizzato dalla nostra forza politica.

Davide Anselmi, responsabile provinciale Livorno del Dipartimento Sicurezza ha posto dieci domande ai cittadini della provincia di Livorno. Proprio da queste domande è emerso il disagio maggiore della città labronica.

Oltre il 65% dei 450 partecipanti della città di Livorno ha dichiarato di essere stato vittima di reati.

La nostra città deve diventare più attrattiva, non possiamo leggere ogni giorno, sui quotidiani, di atti che la penalizzano: furti, vandalismi, episodi di violenza, sia a scopo di rapina, che atti di violenza gratuita, aggressioni e minacce.

Tutti episodi che rappresentano ostacoli alla piena fruizione della città e tollerarli significherebbe rinunciare al diritto di godere a pieno delle aree urbane.

Siamo in un periodo storico in cui è a rischio  la tenuta sociale per la situazione sanitaria ed economica. Le istituzioni devono tenere alta l’attenzione  particolarmente su dei fenomeni giovanili affinchè non degenerino: occorre intervenire con fermezza.

Alla luce di tutto ciò è fondamentale operare a favore di un miglioramento della qualità della vita e di un innalzamento del livello di sicurezza percepita salvaguardando l’incolumità dei cittadini e tutelando la loro proprietà. E’ necessario che siano effettuati interventi di riqualificazioni e recupero delle aree più degradate, prevenzione della microcriminalità, rispetto della legalità, controllo delle aree più soggette a rischio.

Dal sondaggio (https://irp-cdn.multiscreensite.com/71764e24/files/uploaded/PRESENTAZIONE%20SICUREZZA%20LIVORNO.pdf) e dagli studi fatti insieme alla Responsabile Dipartimenti regionale e coordinatore provinciale Chiara Tenerini e Aldo Milone, Responsabile Dipartimento Immigrazione e Sicurezza Forza Italia Toscana è emersa la necessità di implementare l’illuminazione urbana riducendo, così, le tenebre che rappresentano il fattore tipico della paura in città: la corretta illuminazione è fondamentale anche nella percezione di sicurezza da parte dei cittadini.

Inoltre – sottolinea Amato – occorre incrementare la videosorveglianza, che oltre ad un effetto deterrente è utile anche  nella dimensione repressiva in funzione di materiale probatorio per le indagini.

Le soluzioni possono essere diverse in base alle problematiche esistenti fra zona e zona. A tal fine sarebbe importante organizzare ed incrementare un monitoraggio “zonale”, creando una banca dati dei fenomeni di inciviltà e criminalità avere una lettura organica delle reali problematiche relative alla distribuzione delle attività criminali nelle varie zone della città.

Con tutti i dati si potrebbe velocizzare il lavoro non solo dell’ amministrazioni ma anche delle forze dell’ordine. Raccogliere informazioni e analizzarli per governare  meglio il fenomeno e mettere in atto interventi su basi oggettive.

Inoltre dobbiamo pensare a percorsi formativi e sociali con interventi mirati di prevenzione e cura sociale, situazionale e comunitaria.

Riqualificare e rigenerare l’ ambiente anche urbano. Altrimenti non riusciremo mai a rispondere compiutamente alle richieste dei cittadini.

Elisa Amato, Coordinatore comunale Livorno – Forza Italia

Davide Anselmi, Responsabile Dipartimenti Sicurezza provincia Livorno – Forza Italia 

Condividi!
Exit mobile version