Site icon Forza Italia Toscana

Gandola: Uffizi diffusi, subito audizione del Direttore

Gandola trasporto pubblico Fucecchio Cristianini furti infiltrazioni mafiose coppia patto per Campi GKN Sesto Gambassi PNRR
Condividi!
Il consigliere metropolitano di Firenze di Forza Italia Paolo Gandola: “Uffizi diffusi, subito audizione del Direttore in Metrocittà, non possiamo restare a guardare. Invitiamo Schmidt in commissione Affari generali per individuare con lui località e luoghi”

La Città Metropolitana di Firenze “non può perdere l’importante progetto lanciato dal Direttore della Galleria degli Uffizi sull’esposizione, diffusa in tutta la Regione, di alcuni dei capolavori degli Uffizi attualmente nei depositi nè può accontentarsi di vedere esposti alcuni tesori solo presso le ville Medicee di Careggi e Montelupo. Si attivi subito un tavolo di lavoro”.

Si esprime così Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia nel Centrodestra per il cambiamento, commentando il progetto degli “Uffizi diffusi” promosso dal direttore del museo Eike Schmidt. Visto l’importante progetto “occorre invitare il Direttore in audizione in commissione Affari generali della Metrocittà ed avviare fin da subito un tavolo di lavoro per individuare i luoghi meritevoli di accogliere le opere della Galleria tra le più importanti presenti nel mondo”.

Gandola pensa, ad esempio, “a Villa Montalvo a Campi Bisenzio, dove potrebbe nascere un museo dell’arte e della scienza trovandosi le spoglie dell’inventore del motore a scoppio Felice Matteucci, alle ville e dimore storiche di Sesto Fiorentino, all’antico spedale di Sant’Antonio a Lastra a Signa o ancora alla Villa medicea di Cerreto Guidi, in tutta l’area metropolitana è possibile individuare, fin da subito, un’infinità di luoghi capaci di accogliere ed esporre i tesori degli Uffizi”.

Per questo “è importante avviare, senza ulteriore ritardo, una interlocuzione con il direttore della Galleria e valutare insieme a lui quali luoghi, più di altri, possano essere adeguati per promuovere il progetto degli Uffizi diffusi. La città metropolitana non può rimanere a guardare e deve attivarsi prontamente per coadiuvare il direttore nella ricognizione già avviata del panorama museologico nei piccoli borghi”.

Coordinamento Regionale Forza Italia Toscana

Condividi!
Exit mobile version